Il Santa Fe Institute ha organizzato un corso introduttivo online sulla complessità. Il corso è aperto a tutti e non richiede prerequisiti particolari, anche se qualche nozione di matematica, a mio parere, faciliterebbe la comprensione di alcuni passaggi. Lo scopo dichiarato del corso è di fornire una panoramica degli strumenti usati dagli scienziati di diverse discipline, per comprendere i sistemi complessi. Alcuni tra gli argomenti trattati : la dinamica dei sistemi, il caos, la teoria dell’informazione, le auto-organizzazioni, gli automi cellulari, i modelli basati su agenti, le reti.

Il corso è strutturato in 11 lezioni ed un “tour virtuale”. Ogni lezione è corredata da una o più interviste a scienziati che nel loro campo si occupano di sistemi complessi. Ciascuna lezione, eccetto la 7 e la 10, si conclude con un test online che contribuisce, insieme all’esame finale, sempre online, al punteggio finale. Se il punteggio complessivo conseguito è superiore a 60/100 si ottiene un certificato che attesta di aver completato con successo il corso.

Di seguito l’elenco delle unità del corso.

  1. What is Complexity?
  2. Dynamics and Chaos
  3. Fractals
  4. Information, Order, and Randomness
  5. Genetic Algorithms
  6. Cellular Automata
  7. Complexity Economics: Two Interviews
  8. Models of Self-Organization
  9. Biological Scaling
  10. Urban Scaling: An Interview with Luis Bettencourt
  11. Networks
  12. Virtual Field Trip
  13. Final Exam

Il corso è iniziato in aprile e la data ultima per rispondere ai quesiti dell’esame finale è il 30 giugno, ma, visto il successo ottenuto con più di 7.000 iscritti, il corso verrà riproposto a partire dal 30 settembre 2013.

Il corso ovviamente è in inglese. Melanie Mitchell, che tiene tutte le lezioni, è molto chiara e comprensibile nell’esporre gli argomenti, così come quasi tutti gli intervistati.

Il corso è completamente grautito, anche se è gradita una donazione. 20 USD è la cifra suggerita. Il corso li vale tutti.

Per saperne di più visitate www.complexityexplorer.org e guardate il video introduttivo al link Intro Video