Titolo completo: Balanced Scorecard Step by Step for Government and Nonprofit Agencies.
Autori: Paul Niven
Edizione: John Wiley & Sons
Anno: 2003

Il secondo libro di Paul Niven è completamente dedicato allo sviluppo della Balanced Scorecard nelle organizzazioni “mission-driven”: pubblica amministrazione ed imprese no-profit.
Con la sua scrittura chiara e comprensibile, gli esempi e le citazioni puntuali, Niven riconferma le sue doti di grande divulgatore, già emerse nel suo primo lavoro.
Più che contribuire alla crescita ed alla evoluzione della Balanced Scorecard da un punto di vista teorico, Niven concentra la sua attenzione sull’uso ed sulla pratica della BSC, con la sua incredibile capacità di tradurre in modo chiaro e semplice ciò che altri hanno già sviluppato.
Il libro è diviso in quattro sezioni.
I primi due capitoli fanno parte della sezione introduttiva alla Misurazione della Performance ed alla Balanced Scorecard. Il primo capitolo riprende totalmente alcune argomentazioni già utilizzate nel libro precedente per introdurre i concetti di base della BSC ed illustrarne genesi ed evoluzione. Il secondo capitolo è dedicato ad illustrare quali modifiche alla “geografia” della BSC sono necessarie per utilizzare con efficacia questo metodo nel settore pubblico e nelle organizzazioni no-profit.
La seconda sezione intitolata “Porre le basi per il successo della Balanced Scorecard” comprende i cinque capitoli successivi. In questa sezione vengono analizzati i molteplici e differenti elementi che devono essere considerati e sviluppati per fare si che la BSC sia una iniziativa di successo. Nel capitolo terzo si elencano gli elementi fondamentali da prendere in considerazione nel piano di sviluppo prima di iniziare:
– definire i motivi dello sviluppo della BSC all’interno della propria organizzazione (perché si ritiene necessario usare la BSC)
– determinare le risorse umane e finanziarie necessarie a portare avanti l’iniziativa
– assicurarsi il supporto della direzione
– individuare dove costruire la prima BSC
– costruire un team di sviluppo efficace
Il capitolo quarto è dedicato allo sviluppo del piano di comunicazione e di formazione. E’ fondamentale per il successo della BSC che il personale coinvolto comprenda appieno i vantaggi offerti da questa metodologia. Se il concetto in se per se è di facile comprensione, non altrettanto si può dire di tutte le sue implicazioni a livello strategico ed organizzativo. Percorsi di formazione adeguati e piani di comunicazione efficaci, oltre a coinvolgere maggiormente, anche da un punto di vista emotivo il personale, permettono di evitare fraintendimenti, confusione ed incomprensioni che possono alla lunga minare il successo dell’iniziativa. Niven fornisce una serie dettagliata di consigli su come organizzare al meglio la formazione e la comunicazione.
Nel capitolo quinto vengono ripresi i concetti fondamentali di mission, di valori e di vision, fondamentali proprio per le organizzazioni “mission-driven”. Prima di sviluppare la BSC, prima ancora di formulare una strategia è importante avere definito qual è la mission dell’organizzazione quali sono suoi i valori, qual è la sua vision, e soprattutto è importante che ci sia, da parte di tutto il personale, conoscenza, comprensione e consenso su quanto definito. Niven illustra in dettaglio come costruire questi blocchi fondamentali.
Il sesto capitolo è dedicato alla strategia: il nucleo centrale della Balanced Scorecard. Niven, a ragione considera la strategia come un soggetto ampiamente discusso, ma troppo spesso scarsamente compreso. Se la Balanced Scorecard è uno strumento per tradurre la strategia in azione e per eseguire correttamente la strategia, bisogna avere chiaro cosa è la strategia e come formulare una strategia per la propria organizzazione. Niven fornisce una breve panoramica sulle diverse scuole di strategia ed illustra un approccio allo sviluppo della strategia.
Il settimo capitolo è l’ultimo di questa sezione ed accenna ad un argomento molto delicato: come integrare la BSC con i sistemi di gestione della performance già presenti nell’organizzazione: dove ci sono dei meccanismi di gestione consolidati nel tempo questo è un problema fondamentale.
La terza sezione del volume, composta di due capitoli, è dedicata allo sviluppo della Balanced Scorecard e guida il lettore nello sviluppo della mappa strategica e della balanced scorecard vera e propria. Il capitolo ottavo sviluppa il concetto di mappa strategica, che permette di visualizzare graficamente gli obiettivi chiave che servono per tradurre la strategia in azione. In questo capitolo vengono analizzati a fondo i rapporti causa effetto che collegano tra di loro gli obiettivi strategici..
Il capitolo nono si occupa degli elementi che rimangono per completare la balanced scorecard: le misure, i target, le iniziative. In questo capitolo il lettore è guidato allo sviluppo delle misure per ciascuna prospettiva, alla comprensione della criticità dei target ed alla valutazione dell’importanza delle iniziative nel raggiungimento dei risultati di performance desiderati.

L’ultima sezione del volume è dedicata a come massimizzare l’efficacia della Balanced Scorecard.
Inizia con il capitolo decimo che introduce il concetto di balanced scorecard in cascata, cioè balanced scorecard sviluppate a tutti i livelli dell’organizzazione, per allineare tutte le risorse dell’organizzazione con la strategia. Prosegue con il capitolo undicesimo su come collegare la BSC al processo di budgeting per allineare la spesa con la strategia, o meglio per allocare coerentemente con la strategia le risorse finanziarie. Continua con il capitolo dodicesimo dedicato all’automazione della BSC con l’adozione di applicativi software espressamente dedicati alla gestione strategica della performance. In questo capitolo sono ripresi argomenti per la valutazione del software già trattati nel libro precedente. Il capitolo tredicesimo è dedicato alla Città di Charlotte, l’esempio più famoso di come si possa implementare con successo la BSC nella pubblica amministrazione in generale ed, in particolare, in un ente locale. Si tratta di una interessante intervista effettuata dall’autore ad alcune persone che hanno contribuito in modo determinante al successo del programma. La quarta sezione ed il libro si chiudono con il capitolo quattordicesimo che illumina il lettore sugli elementi chiave da considerare per sostenere nel tempo il successo della Balanced Scorecard.
A corredo finale un utile, anche se stringato, glossario dei termini.

Balanced Scorecard step-by-step for Goverment and Nonprofit Agencies è un libro che consiglio caldamente a tutti quelli che si interessano all’introduzione della Balanced Scorecard nella Pubblica Amministrazione e nelle imprese noprofit.
Coloro che hanno già letto il primo volume scritto da Niven troveranno alcune ripetizioni, in quanto alcuni degli argomenti trattati sono stati ripresi pari pari, o con solo piccoli ampliamenti, dal primo libro. Nonostante questo, anche coloro che hanno già letto il primo libro, se sono interessati ad approfondire le tematiche relative all’utilizzo della BSC nel settore pubblico e nel settore noprofit, vi troveranno spunti ed indicazioni utili.

Niven non è un accademico, non c’è niente di teorico nel suo libro che non sia già stato detto o scritto altrove. Niven è un pratico, il suo interesse non è di creare concetti ma di illustrare come applicare al meglio concetti esistenti. Quindi non si pone il problema di come possa evolvere il concetto di BSC nel settore pubblico, ma di come si possa implementare ed usare il concetto di BSC così come esiste adesso. Non fraintendetemi, Niven approfondisce molti argomenti teorici nel libro. C’è teoria. Non c’è nuova teoria. Niven non propone nuove “geografie” della BSC, ma utilizza ed approfondisce quelle già sviluppate. Questo se vogliamo è il limite, ma anche il pregio del libro, a seconda di quale prospettiva utilizziamo per la valutazione. Niven non si pone domande su come dovrebbe evolvere la BSC per potersi adeguare al meglio al settore pubblico, analizza invece vari “case study” e poi approfondisce quelli che hanno avuto un successo duraturo nel tempo.
Balanced Scorecard step-by-step for Goverment and Nonprofit Agencies è un libro legato al presente che fornisce utili analisi, suggerimenti e pratiche su come implementare con successo la BSC nel settore pubblico e nelle imprese noprofit.

Per l’acquisto: amazon.com