La manutenzione predittiva è una tecnica di manutenzione che si pone in alternativa alla manutenzione programmata.

La manutenzione programmata è un intervento a cui si sottopone periodicamente un macchinario per valutarne le condizioni e sostituire le parti critiche prima che si produca un guasto o una rottura.

La manutenzione predittiva consente di identificare in anticipo quali sono le parti più a rischio di guasto e/o deperimento e di attuare le azioni più appropriate per prevenire rotture e relativi tempi di fermo, mantenendo il macchinario in piena efficienza.

Grazie a sensori intelligenti e connessi è possibile rilevare in tempo reale dati sul funzionamento delle parti di un macchinario. Questi dati sono trasmessi in modo continuo o periodicamente ad una unità che, attraverso algoritmi di machine learning è in grado di informarci in anticipo sullo stato di salute del macchinario e indicarci se qualche parte si stia deteriorando e/o sia a rischio di guasto o di rottura. Questa informazione ci permette di intervenire per tempo evitando il verificarsi del guasto, fermi macchina inattesi ed i relativi costi. In questo caso si parla di manutenzione predittiva. Le tecniche di manutenzione predittiva si basano sulle reali condizioni del macchinario, permettendo di determinare in anticipo se sia necessario o meno un intervento di manutenzione.

Per fare un semplice esempio, consideriamo il cambio olio di un’automobile. Si parla di manutenzione programmata quando percorso un determinato numero di km si porta la macchina in officina per un cambio olio, che viene effettuato indipendentemente dal fatto che l’olio sia o meno da cambiare. Si può parlare di manutenzione predittiva quando un sensore, indipendentemente dai km percorsi ci informa sulle condizioni reali dell’olio e ci segnala quando effettivamente è necessario provvedere al cambio.

 

.